STORIA del PIGGING SYSTEM

Origine del Pigging

La prima operazione di Pigging ebbe luogo nel 1870, dopo la scoperta di giacimenti petroliferi in Pennsylvania e con la creazione delle prime tubazioni per il trasporto del petrolio, un tampone metallico, dotato di spazzole, veniva utilizzato per rimuovere le occlusioni create dal prodotto all’interno dei condotti petroliferi.

Per molti decenni, i pigs consistettero in corpi d’acciaio e gomma o pelle, in vasi o dischi di uretano, dotati di spazzole, raschietti, lame e altri attrezzi utili a scrostare.
Fino al 1960 i pig venivano impiegati quasi esclusivamente nell’estrazione di gas e petrolio.

maialino

Descrizione del Pigging

Si definisce sistema pigging:

Un tampone che viene spinto da un propellente all’interno di una tubazione.

Lavorando per «interferenza» permette il recupero integrale del prodotto e la pulizia meccanica del condotto.

Nome del Pigging

L’origine del nome deriva nella storia di due operai ai quali venne chiesto di andare a verificare se il “pulitore” scorresse correttamente all’interno della linea, ascoltandone il rumore da esso emesso. Il pulitore consisteva in un tubo di acciaio o corpo mandrino con flange saldate su entrambe le estremità. Dischi di fogli di pelle venivano impilati insieme per creare spessore e poi attaccati alle flange.
Nel momento in cui il pulitore passava attraverso il tubo, spingendone fuori i detriti, emetteva un rumore stridente e graffiante. Al passaggio gli operai erano soliti commentare: “il maiale (pig) ha stridito”.

Evoluzione

  • Funzione: da ‘pulitore’ a ‘recuperatore del prodotto’.
  • Il tampone si trasforma da forma tondeggiante a corpo allungato.
  • I punti di contatto del tampone diventano plurimi.
  • valvole specifiche per il passaggio del tampone.
  • Nascono stazioni di lancio e di ricevimento apposite.
  • L’intero sistema viene reso automatizzabile.
  • Viene approfondito l’effetto dinamico del pig mettendo a punto sistemi di controllo della velocità.
  • Si diffonde in settori produttivi nuovi sviluppando soluzioni specifiche (tutti i settori alimentari e farmaceutici, cosmetica, vernici, chimica dei solventi, ecc).